1

droga gdf clay 1

VERBANIA - 13.01.2020 - Il cane l'ha fiutato

appena sceso dal treno, puntando verso lo zaino che aveva con sé. È iniziato così, ieri alle 14,30 alla stazione ferroviaria di Fondotoce, il controllo della Guardia di finanza che ha portato all'arresto di Ebrima Kambi, richiedente asilo di 26 anni originario del Gambia, ospite -insieme alla famiglia- di un appartamento di Verbania gestito dal Gruppo Abele. Con sé aveva 439 grammi di marijuana, suddivisi in 20 involucri, che il pastore belga Clay (in servizio a Verbania dall'aprile scorso, proveniente dalla scuola cinofila di Castiglione del Lago) ha prontamente fiutato. La metá la portava addosso, l'altra metá i finanzieri l'hanno trovata in una confezione di panbauletto dalla quale, tolta la mollica, aveva ricavato un'intercapedine. La droga gli è stata sequestrata, insieme al telefono cellulare. Il gambiano è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Oggi è comparso davanti al giudice Annalisa Palomba, che ne ha convalidato l'arresto e che l'ha rimesso in libertà con obbligo di firma in attesa del processo per direttissima. La droga l'ha acquistata a Torino e, appena sceso dal treno, è stato fermato dai finanzieri, impegnati -col cane antidroga- in un controllo di routine mirato proprio al contrasto degli stupefacenti.

droga gdf clay 2