1

carabinieri

OSIO SOTTO - 30-05-2020 -- Ha sventato la truffa,

ma è stato rapinato. È terminata con l’arresto di due uomini, padre e figlio di 47 e 20 anni, la disavventura bergamasca di un 57enne di Verbania che, ieri pomeriggio, s’era recato a Osio Sotto per completare la vendita della roulotte per la quale aveva pubblicato un annuncio on-line. La trattativa con gli acquirenti s’era chiusa a 3.000 euro, denaro contante che il verbanese avrebbe dovuto ricevere in provincia di Bergamo. Quando è stato il momento di pagare, però, padre e figlio hanno fatto storie. Offrivano una caparra di 500 euro e promettevano un bonifico di ulteriori 2.500, arrivando a garantire che avrebbero provveduto a prelevare al bancomat la somma restante se il venditore li avesse aspettati. Questi, sospettando una truffa, ha rifiutato, finendo con l’essere aggredito. Gli acquirenti gli hanno strappato il cellulare e se ne sono andati con la roulotte. Il rapinato ha chiamato i carabinieri. Sul posto è arrivata una pattuglia della Compagnia di Treviglio che, in poco tempo, ha rintracciato padre e figlio, soggetti pluripregiudicati che vivono in un campo nomadi, e li ha arrestati per rapina e tentata truffa. Attualmente si trovano in carcere a Bergamo.