1

mercatali protesta

DOMODOSSOLA- 30-05-2020--Il Gruppo consiliare e la

segreteria del PD domese intervengono sulla situazione creatasi con il mercato del sabato e con gli ambulanti in protesta per l'assegnazione e la dislocazione delle bancarelle: "Un rapido giro verso le 11 tra i banchi del mercato- si spiega in un comunicato- capannelli di ambulanti impegnati in animate discussioni di fronte a molti furgoni chiusi. L'assegnazione degli spazi alle sei del mattino non ha neppure rispettato la planimetria comunicata dal Comune la mattina di venerdì, cosa che già aveva reso impossibile ogni soluzione concordata. Poi tutta la zona di via Rosmini che sulla planimetria di venerdì era indicata come “ancora da organizzare”, questa mattina, nell' intenzione del Comune, doveva risolversi nell' assegnazione di più banchi nella periferica via Ida Braggio. Questo ha fatto più che irritare gli ambulanti che si sono rifiutati di aprire i furgoni, mentre altri, destinati in via Rosmini o in piazza Matteotti, hanno fatto altrettanto per solidarietà con i colleghi. L' irritazione degli ambulanti era accresciuta dall' assenza sul posto dell' Assessore competente. Gli stessi ambulanti, che frequentano i mercati di tutta la Regione, rimarcavano come solo a Domodossola si è verificata questa situazione insostenibile. Al Gruppo Consiliare del PD, in nessun modo coinvolto e che più volte inutilmente aveva sollecitato la convocazione della Commissione Commercio, non resta che prendere atto del fallimento del metodo dell' “Uomo Solo al Comando”: anche per fare lo Sceriffo è necessaria una certa professionalità".