1

App Store Play Store Huawei Store

WhatsApp Image 2021 11 30 at 08.38.25

DOMODOSSOLA - 30-11-2021 - Ci sono la fragranza della castagna semi candita e dei mirtilli, il sentore lieve e avvolgente del miele e un tocco di cioccolato, abbracciati da un pane soffice e dolce al punto giusto. Il Pan d'Ossola è tornato, il grande lievitato natalizio realizzato da chef Giorgio Bartolucci con il maestro dell'arte bianca Stefano Zoppis di Gozzano, è pronto a fare il suo ingresso trionfale sulle tavole natalizie. "La produzione è avviata - ci spiega lo chef ossolano - . Ogni settimana il prodotto arriva fresco, anche perchè è assolutamente provo di additivi. Il Pan d'Ossola è realizzato con lievito madre, senza 'aiutini' di alcun genere. Mi piace dire che è un panettone all'ancienne, come quelli di un tempo". Non a caso le prenotazioni fioccano: "Le persone capiscono la qualità", aggiunge Bertolucci che non nasconde: "E poi abbiamo cercato di fare ancora meglio dell'anno scorso, andando a correggere le imperfezioni e il risultato è decisamente soddisfacente". Un elemento di novità è l'involucro, sul quale campeggia una immagine della piazza Mercato imbrancata: "Abbiamo voluto rimarcare ancora di più il legame con l'Ossola non solo attraverso gli ingredienti come castagna e mirtillo, ma anche nella confezione, che richiama una Domodossola in veste natalizia". Per lo chef de l'Atelier quest'anno è stato importante, un anno caratterizzato dalla sua prima stella Michelin, che coincide con la prima stella Michelin dell'intero territorio ossolano. Il riconoscimento, nei giorni scorsi è stato confermato anche per il 2022, a premiare il talento del giovane chef ma anche il suo impegno costante: "Mantenere la stella richiede tanto lavoro - commenta - ma ci sta, per un cuoco è come vincere il pallone d'oro".
Il Pan d'Ossola si può acquistare presso il ristorante l'Atelier o nei panifici Zoppis a Gozzano e Borgomanero.
Antonella Durazzo

VIDEO IN CARICAMENTO